Grotta di Lascaux

La grotta di Lascaux è una grotta naturale, perfettamente conservata, che si apre sul margine di un altopiano al di sopra del corso della Vézère, in Dordogna (Francia), quale sono state rinvenute, nel 1940, pitture e incisioni preistoriche che risalgono alla cultura Maddaleniana del paleolitico.  La grotta di Lascaux offre una sintesi  armoniosa dei caratteri fondamentali delle costruzioni parietali. Le sue strutture favoriscono lo sviluppo delle decorazioni, che dalle pareti si estendono senza intoppi verso le volte. Nelle sale: un solo sguardo panoramico ad abbracciare le rappresentazioni sparpagliate; nelle gallerie sono visibili soltanto man mano che si procede all' esplorazione.  

 

Visita Virtuale della Grotta 

    (collegamento esterno al sito)

 

 

 

 

         La grotta è stata chiusa al pubblico nel 1963: l'intenso sfruttamento turistico aveva prodotto un' alterazione biologica della cavità naturale, con  proliferazione di microrganismi (la così detta "malattia bianca")  dovuta ai contraccolpi termici causati dall'eccesso di pubblico. 

       Per evitare ulteriori alterazioni alle pareti, ne è stata realizzata una copia esatta, visitabile, nelle vicinanze. 

     Il pittore antico voleva raffigurare gli animali che sperava di catturare, perciò questi erano rappresentati in procinto di essere colpiti.   

    Un' immagine molto conosciuta è quella nota come cavallo "cinese", così chiamato per la sua somiglianza con i tipici cavalli dell'arte cinese. 

     Il pittore ha raffigurato l'animale di profilo e tracciato con il carbone la linea nera di contorno, che diventa più accentuato in corrispondenza degli zoccoli e della criniera. L'effetto del movimento, nel cavallo in fuga, è accentuato dalle zampe aperte e della presa sul terreno suggerito da una irregolarità sulle pareti.     Talvolta i colori in polvere venivano soffiati sulla parete attraverso cannelli. I colori usati erano l'ocra gialla, l'ocra rossa e il nero manganese.

Visita Virtuale della Grotta 

    (collegamento esterno al sito)

  Arte rupestre